Menù
Dai il tuo contributo! Aiuta anche tu la nostra associazione.
Iscriviti alla newsletter
Rimani in contatto con noi
Cerca nel sito

Nel 2020, grazie al bando Coltivare Valore promosso da Fondazione Cariplo, Paso Lavoro attiva il progetto “Microcosmi: Nuove Comunità Agricole Sostenibili”.

Il progetto, della durata di 3 anni, nasce dalle comune esperienze di Paso Lavoro e Casa dei Ragazzi nell’ambito dell’agricoltura sociale e ruota attorno al concetto di “microcosmi”, ovvero dei micro-sistemi interconnessi che opereranno in modo sinergico per il raggiungimento degli obiettivi del progetto.

I luoghi

  • Gli spazi della produzione agricola ad Olgiate Molgora e a Cernusco;
  • il coworking agricolo di Cascina Rampina, dedicato alla trasformazione dei prodotti agricoli e alla formazione degli operatori;
  • i luoghi dedicati alla vendita e alla promozione del progetto:
    • il negozio dell’Orto di Cernusco
    • una vetrina promozionale presso la stazione F.S. di Cernusco
    • una bottega ad Olgiate;
  • gli spazi esperienziali dove si realizzeranno laboratori e attività didattiche con le scuole.

Le persone coinvolte

  • le persone fragili che potranno sperimentarsi in percorsi di inserimento lavorativo;
  • le figure di staff delle due realtà partner;
  • la comunità dei cittadini della Brianza meratese;
  • la rete degli enti sostenitori, con i quali sarà possibile scambiare esperienze e collaborare per promuovere una forma di agricoltura inclusiva e aperta alla comunità.

“Coltivare è uno dei gesti più antichi dell’uomo, uno dei primi passi per creare la civiltà.

L’agricoltura è, storicamente e per sua natura, sociale; non si produce solo per sé stessi, non si gestisce il territorio solo per sé stessi. In agricoltura si lavora insieme, i prodotti sono concreti e condivisibili e, se si presta attenzione, “raccontano” la storia di chi li ha coltivati. Quando l’agricoltura rispetta l’ambiente, quando è produttiva e sostenibile, allora c’è spazio per valorizzare i diversi capitali umani, anche quelli più semplici e meno appariscenti”

Manifesto Rete Agricoltura Sociale Lecco

I cambiamenti perseguiti

  • sviluppare un modello di impresa agricola multifunzionale, in grado di valorizzare varietà locali e conciliare le esigenze di redditività con la tutela degli ecosistemi;
  • garantire la creazione di opportunità formative e lavorative per soggetti svantaggiati, calibrate e adeguate alla tipologia delle persone inserite;
  • garantire una maggiore tutela del territorio e la connessione tra le aree protette;
  • favorire lo sviluppo di una logica agricola comune e un accesso al mercato agricolo più diretto, facilitando le connessioni tra i produttori che operano secondo logiche di sostenibilità ed eticità e mettendoli in relazione con i consumatori;
  • recuperare la vocazione agricola della Brianza meratese e ridurne la compromissione a livello antropico, tutelando la varietà del paesaggio e preservando le aree verdi a ex vocazione agricola che oggi si trovano schiacciate dalle aree industriali e residenziali.
Azione 1

Inclusione lavorativa: percorsi sperimentali di inserimento lavorativo in agricoltura

Coordinamento con il sistema territoriale dedicato agli inserimenti lavorativi per la  selezione e l’avvio di 12 tirocini

Azione 2

Recupero di un area terrazzata in disuso a Olgiate Molgora

  • pulizia del terreno e recupero dei terrazzamenti;
  • recupero di un rustico agricolo.
Azione 3

Potenziamento della produzione agricola

  • analisi e preparazione terreni;
  • progettazione e impianto di un nuovo oliveto ad Olgiate;
  • potenziamento della coltivazione di fiori;
  • avvio della coltura della patata di Oreno presso l’orto di Cernusco
Azione 4

Avvio attività di trasformazione

  • formazione on the job e produzione di trasformati presso il coworking agricolo di Cascina
Azione 5

Potenziamento dei canali di distribuzione, promozione e vendita

  • potenziamento del punto vendita esistente a Cernusco e creazione di “vetrine”/punti promozionali presso le due stazioni di Olgiate e Cernusco;
  • differenziazione delle strategie di vendita.
Azione 6

Rafforzamento di un sistema di comunità sostenibile

  • eventi di sensibilizzazione e divulgazione e workshop di formazione
  • agro-campus estivi per bambini e ragazzi

Soggetti coinvolti nel progetto

  • Fondazione Minoprio
  • Azienda agricola Cascina Rampina
  • Comune di Cernusco Lombardone
  • Comune di Olgiate Molgora
    Servizio Collocamento Disabili e Fasce Deboli della Provincia di Lecco
  • Mestieri Lombardia – Sede di Lecco
  • Consorzio Consolida Lecco
  • Confcooperative dell’Adda
  • Parco P.A.N.E. (Parco Agricolo Nord Est)
  • Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone
  • Technoprobe Spa
  • Novatex Spa

Questo progetto è stato finanziato dal bando “Coltivare Valore” promosso da:

Fondazione Cariplo è impegnata nel sostegno e nella promozione di progetti di utilità sociale legati al settore dell’ arte e cultura, dell’ ambiente, dei servizi alla persona e della ricerca scientifica. Ogni anno vengono realizzati più di 1000 progetti per un valore di circa 150 milioni di euro a stagione. Fondazione Cariplo ha lanciato 4 programmi intersettoriali che portano in sé i valori fondamentali della filantropia di Cariplo: innovazione, attenzione alle categorie sociali fragili, opportunità per i giovani, welfare per tutti. Questi 4 programmi ad alto impatto sociale sono: Cariplo Factory, AttivAree, Lacittàintorno, Cariplo Social Innovation.

Non un semplice mecenate, ma il motore di idee.

Ulteriori informazioni sul sito www.fondazionecariplo.it

keyboard_arrow_up
email Richiedi informazioni

A partire dal 1° aprile 2022 e fino al 31 dicembre 2022, è consentito esclusivamente l’accesso dei visitatori (familiari/legali rappresentanti/fornitori…) muniti di mascherina che soddisfano i seguenti requisiti:

  • possesso di certificazione verde Covid-19 rilasciata a seguito della somministrazione della dose di richiamo (booster) successivo al ciclo vaccinale primario;
  • possesso di certificazione verde Covid-19 rilasciata a seguito del completamento del ciclo vaccinale primario o dell’avvenuta guarigione unitamente a una certificazione che attesti l’esito negativo del test antigenico rapido o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti l’accesso.

Tale certificazione dovrà essere esibita all’ingresso e sottoposta ad attento controllo degli operatori preposti.

Iscriviti alla newsletter

* Campi obbligatori

Per favore, conferma di accettare di essere contattato nei modi seguenti:

Puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche sulla privacy, visita il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Facendo clic di seguito per iscriverti, riconosci che le tue informazioni verranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di Mailchimp qui.

Cerca nel sito