Olgiate, inaugurata la BottegHaus, il nuovo spazio della Casa dei Ragazzi    da www.lecconotizie.com

Al taglio del nastro il vice sindaco Maurizio Maggioni e la presidentessa della Casa dei ragazzi l’avvocato Elena Rolandi

Nuova bottega laboratorio per la Casa dei Ragazzi: “Questo deve diventare un posto di inclusione per permettere di conoscere ragazzi con dei doni speciali”

OLGIATE MOLGORA – “I prodotti sono di qualità, aspettiamo la vostra generosità”. È un frammento della bella filastrocca declamata ieri, sabato, durante la cerimonia di inaugurazione di BottegHaus, il nuovo spazio della Casa dei Ragazzi Iama onlus. Dopo essere stata per anni a Merate in via Sant’Ambrogio, la bottega laboratorio, soprannominata BottegHaus, si è trasferita a Olgiate in via del Centenario 9 in uno spazio ampio e luminoso pronto a ospitare le attività laboratoriali degli ospiti della Rsd e del Cse.

Tante le persone che non hanno voluto mancare all’importante appuntamento tra cui la presidente della Casa dei ragazzi Iama Onlus, l’avvocato Elena Rolandi. È  stata proprio lei a sottolineare i tanti progetti in corso e l’opportunità di continuare a svolgere, in questa botte, i cesti in midollino e gli oggetti in materiale legnoso, anche di recupero, che contraddistinguono i prodotti della Casa dei ragazzi. “In questo spazio mettiamo in mostra tanti progetti, frutto di un lavoro bellissimo, che vogliamo fare conoscere a tutto il territorio”. Tanti gli oggetti in vendita con cui sbizzarrire la fantasia e la creatività per addobbare la casa. Presente al taglio del nastro, insieme alla direttrice Donatella Puccia, direttrice di struttura e al vice presidente Egidio Galbusera, anche il vice sindaco di Olgiate Maurizio Maggioni. 

                                                                                                     Elena Rolandi, Maurizio Maggioni e Donatella Puccia

“Sono qui anche in qualità di vice presidente del distretto socio sanitario di Lecco – ha puntualizzato Maggioni -. Ringrazio innanzitutto i ragazzi, gli operatori che hanno voluto portare l’attività nel Comune di Olgiate, che è la sua casa originaria. Sono convinto che faranno delle cose belle a partire dai bellissimi che addobberanno benissimo le case. Esprimo anche l’auspicio che questo diventi un posto di inclusione, aperto a tutta la cittadinanza, dove poter incontrare persone normali con dei doni speciali che mettono a disposizione comunità”. Maggioni ha poi ribadito che il distretto socio sanitario di Lecco metterà al centro della sua agenda, nel 2020, la disabilità e i centri a questa dedicata”. È toccato poi a don Giancarlo Cereda benedire BottegHaus, invitando poi tutti i presenti a gustarsi la lauta merenda a base di caldarroste, biscotti, succo, thè caldo e vin brulè.

di Noemi D’Angelo

07.12.2019

 

Seguici e condividi: